28/03/2017 10:15:45  
 

Noi per Pratola Serra: "Scuola, solo chiacchiere. Chiediamo aiuto alle autorità"





04/02/2017
Il guppo di Opposizione "Noi per Pratola Serra" viste le ultime vicende sulla questione  scuola elementare

chiede  un intervento per fare chiarezza alle Autorità preposte:

provveditorato – CARABINIERI – Procura – Prefetto - Vigili del Fuoco  e   ASL,

visto che dalla Casa Comunale arrivano solo chiacchiere!

 Di seguito il manifesto affisso questa mattina:

I BAMBINI DI PRATOLA SERRA NON MERITANO TUTTO QUESTO! Sindaco Aufiero, Assessori e Consiglieri della maggioranza, assumetevi le Vostre responsabilità e dimostrate che la struttura noleggiata è adatta ad ospitare bambini ed insegnanti per i prossimi anni. Smettetela di scaricare su altri la Vostra inefficienza e pubblicate i permessi rilasciati dall'ASL e dai Vigili del Fuoco, come sollecitato a gran voce dai genitori durante l'assemblea del 2 febbraio. MA QUESTI PERMESSI, ESISTONO VERAMENTE? L'unica certezza è che i Vigili del Fuoco hanno riscontrato diverse anomalie alle quali si sta cercando di mettere una “pezza” e lo si sta facendo durante le ore di lezione alla presenza dei bambini. Infatti, parte delle classi sono state dislocate, con turnazione, alle Scuole Medie, mentre altre sono state lasciate nella struttura modulare che, sebbene appena inaugurata, risulta già in fase di ristrutturazione. Ma è normale tutto questo? È possibile tutelare sicurezza e salubrità dei locali in un cantiere di lavoro? Esiste un piano di sicurezza, un Direttore dei lavori e altro? Nulla! Non è dato sapere nulla! Eppure, nei normali cantieri di lavoro, tali fondamentali Informazioni vengono riportate su un cartellone ben in vista e situato sul luogo. Ma, probabilmente, il cantiere di Piazza Mercato non rientra in tale normalità, infatti detto Cartellone neanche esiste. Esistono, però, i bambini che, giornalmente, frequentano la struttura e ritornano a casa lamentandosi dell’eccessiva polvere. Alla faccia della salubrità dei locali! È stata data importanza solo agli annunci, al cronoprogramma e ai festeggiamenti, ma hanno consegnato al Paese una sorta di baraccone da circo che i nostri figli dovranno frequentare per i prossimi anni. Infatti, non saranno solo pochi mesi, come vogliono far credere: i lavori alla scuola richiederanno anni e, come tutti avranno constatato, neanche sono iniziati. Il sindaco ne annunciava l’avvio a gennaio. Perché questo ritardo?

Ma veniamo alla struttura modulare noleggiata proprio per ospitare la Scuola Elementare . Una struttura che appena installata, in pendenza, alle prime raffiche di vento già veniva compromessa, e alla fine, stando ai fatti è stata giudicata inadatta dai Vigili del Fuoco. COME È POSSIBILE QUESTO? È stato un errore di richiesta oppure non è stato consegnato quanto stabilito dal Bando? Informiamo i Cittadini e le Autorità tutte che il bando, secondo le Regole Consip (Centrale Acquisti della Pubblica Amministrazione Italiana), detta nei particolari come deve essere realizzata e fornita una struttura da adibire a scuola (indicando le modalità di realizzazione di pavimento, pareti e soffitto). Come mai l’UTC non si è accorto di tali inadempienze alla consegna dei lavori? Inoltre, sempre secondo le Regole Consip, i lavori dovevano essere consegnati redigendo verbale sottoscritto dalle parti con conseguente collaudo alla presenza del Responsabile del Procedimento e dei Lavori. Era in questa fase che andava riscontrata l’inadeguatezza della struttura senza aspettare la relazione dei Vigili del Fuoco. Ma anche questi Documenti sono inesistenti!

Il solo documento presentato dal Sindaco è una sorta di autocertificazione sull’agibilità della struttura. Un documento senza Protocollo a firma di un Tecnico commissionato dallo stesso fornitore. E poiché tutto questo è costato oltre 200.000,00 euro vogliamo proprio vedere, a questo punto, chi pagherà gli ulteriori lavori, che non sarebbero stati necessari se la struttura fosse stata realizzata e consegnata secondo le regole. Lavori ai quali - è bene ricordare e sottolineare - si sta procedendo in assoluto anonimato, visto che non viene data alcuna spiegazione. Il tutto alla presenza dei bambini che giornalmente si recano in una struttura che, nella sostanza, è un Cantiere di Lavoro!

A questo punto chiediamo chiarezza alle Autorità preposte e ci rivolgiamo a TUTTI: PROVVEDITORATO – CARABINIERI – PROCURA – PREFETTO - VIGILI DEL FUOCO E ASL, visto che dalla Casa Comunale arrivano solo CHIACCHIERE!

 


Quest'articolo è stato visualizzato 283 volteredazione web
Leggi altri articoli in: Valli, Attualità





Inviaci il tuo commento

Il tuo nome:
Il tuo indirizzo e-mail:
Titolo:
Il tuo commento:
Codice di verifica:

Codice di verifica
Attenzione: commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità altrui non saranno pubblicati.
Il tuo indirizzo IP ed il tuo indirizzo e-mail saranno registrati nel nostro database, ma non saranno mai resi visibili agli altri utenti.






   

          Eccellenza
          Promozione
CORRIERE Quotidiano dell'Irpinia fondato da Gianni Festa Notizie e approfondimenti di cronaca, politica, economia e sport con foto, immagini e video. Meteo, annunci di lavoro, immobiliari e auto.