21/01/2017 11:39:17  
 
Anche Biligha saluta Avellino

23/06/2014
Non c’è ancora l’ufficialità ma la Sidigas Avellino si prepara a salutare un altro dei protagonisti delle ultime due stagioni.
Il Basket Ferentino, infatti, è pronto ad ingaggiare per la prossima stagione Paul Stephan Biligha.
L’ala - centro perugina nella giornata di sabato ha sostenuto le visite mediche col club laziale militante in Adecco Gold, allenato da una vecchia conoscenza della palla a spicchi italiana, Franco Gramenzi che quest’anno ha avuto alle proprie dipendenze un altro cestista noto agli ambienti cestistici irpini, Antonio Iannuzzi (sbocciato definitivamente nel settore giovanile dei Campioni d’Italia della Montepaschi Siena).



Aloi:"Non andrò via da Avellino"

18/06/2014
Il Direttore Operativo Marco Aloi  smentisce le insistenti voci che nei giorni scorsi hanno ipotizzato un suo possibile addio alla Sidigas Avellino in direzione Bologna, atteso da un incarico come responsabile comunicazione della Legabasket, guidata dal neo presidente Ferdinando Marino

Marco Ramondino approda sulla panchina di Casale

14/06/2014
Marco Ramondino è il nuovo allenatore della Junior Casale, compagine di Lega Gold. Coach nativo di Avellino,nell’ultima stagione, Ramondino è stato alla guida della GZC Veroli. Avellinese classe 1982, Marco inizia giovanissimo la sua esperienza da allenatore: nella stagione 2000/2001 entra infatti nel settore giovanile della Scandone, sotto la guida di coach Andrea Capobianco.

La Sidigas studia il mercato

12/06/2014
Nell’attesa che si sblocchi definitivamente il mercato in casa Scandone e che le trattative comincino ad entrare nel vivo al termine dei playoff nei vari campionati europei, alcune delle formazioni di serie A cominciano a sondare agenti e atleti e ad ufficializzare le prime riconferme per la prossima stagione. 

La Scandone chiude con la vittoria

12/05/2014
Si chiude con un successo, inatteso alla vigilia, il campionato 2013-2014 per la Sidigas Avellino che interrompe la striscia negativa di quattro sconfitte, superando a domicilio dinanzi al proprio pubblico (scarsa l’affluenza) la temibile Grissini Bon. Sfida giocata ad armi pari per circa 30’. A rompere gli equilibri il parziale di 18-11 nell’ultimo spicchio di match. Mvp Jaka Lakovic autore di 20 punti con 5/7 dall’arco.

Ivanov: “Futuro? Spero di restare”

09/05/2014
Un campionato in cui ha confermato le doti di campione sia dentro che fuori dal parquet. Un torneo in cui ha dato vita insieme a Will Thomas alla miglior coppia di lunghi dell’intera Legabasket. Sorridente e disponibile com sempre, Kaloyan Ivanov traccia un bilancio della sua seconda esperienza con la canotta biancoverde, partendo dalle sfortunate gare con Milano e Montegranaro:
Ivanov, domenica al PalaSavelli è arrivato il secondo passo falso dopo un tempo supplementare. Una maledizione verrebbe da dire?



Sidigas, ora si pensa al futuro

Avellino | 07/05/2014
Tra le diverse cause che hanno spinto la Sidigas Avellino a recitare un ruolo di secondo piano all’interno di questo campionato vi è certamente un rendimento in trasferta del tutto negativo che, riportato in ambito scolastico, spingerebbe qualsiasi professore a rimandare Lakovic e compagni ai cosiddetti esami di riparazione di settembre.

Sidigas ancora ko all’overtime

05/05/2014
Continua la maledizione del tempo supplementare per la Sidigas Avellino che chiude con una sconfitta (la nona nelle recenti dieci uscite) l’ultima trasferta della stagione in terra marchigiana. Vince la Sutor che compie un altro passo verso la salvezza tra le numerose difficoltà societarie e con in classifica una Vuelle Pesaro che ha centrato la seconda vittoria in due settimane. Ai biancoverdi non bastano i sessantatre punti del trio Lakovic - Cavaliero - Foster. Zero i punti provenienti dalla panchina. Assente Hayes in virtù del colpo ricevuto alla mandibola nel posticipo di giovedì sera contro l’Emporio Armani Milano.



Che beffa, Milano vince senza merito Arbitri contro e arriva una mega multa

03/05/2014
La rabbia di Avellino. La gioia di Milano che conquista la sedicesima vittoria consecutiva e, contemporaneamente, il primato in classifica a distanza di ventitré anni dall’ultima volta. La maledizione degli arbitri che si abbatte nuovamente sul sodalizio di contrada Zoccolari. Il duello post gara andato in scena su twitter. È bastato poco per trasformare un match sulla carta dalle poche motivazioni nell’ennesima pagina storta del campionato della Scandone che si è vista beffata dopo aver messo in campo la migliore prestazione casalinga stagionale al cospetto della capolista.



Basket Serie A, Sidigas Avellino-EA7 92-94

02/05/2014
Ad Avellino EA7 Milano batte Sidigas Avellino 94-92 ( 20-23,43-40 ,57-60,79-79 ) Sidigas Avellino: Thomas 16, Biligha 1, Lakovic 5, Spinelli, Ivanov 22, Goldwire 12, Morgillo, Cavaliero 9, Riccio, Achara 8, Foster 11, Hayes 8. All.Vitucci EA7 Milano: Gentile, Cerella, Melli 6, Hackett 8, Kangur 4, Langford 27, Samuels, Toure', Wallace 13, Lawal 6, Moss 12, Jerrells 18. All.Banchi Arbitri: La Monica, Vicino, Aronne Tiri da due punti:Avellino 16/31, Milano 26/49. Tiri da tre punti: Avellino 13/29, Milano 10/18. Tiri liberi: Avellino 21/31, Milano 12/17. Rimbalzi: Avellino 36, Milano 32 Usciti per 5 falli Melli, Wallace. Spettatori 1.900


Caserta che colpo! Espugnata Sassari

28/04/2014
Terza domenica senza campionato per la Sidigas Avellino che riprende oggi la preparazione in vista del penultimo impegno casalingo di questa stagione contro la capolista Emporio Armani Milano, in programma giovedì alle ore 20.30. A riposo anche la Grissini Bon Reggio Emilia che recuperà il 1 maggio il match contro Venezia. Ieri sera il team di Menetti ha sollevato al cielo il primo trofeo della sua storia, aggiudicandosi la finale di Eurochallenge i russi delTriumph Lyubertsy. Nel frattempo è andato in scena il ventottesimo turno.


Sidigas, riecco la sindrome del mal di vittoria

25/04/2014
Si avvicina un’altra domenica senza gare di campionato per la Sidigas Avellino che prosegue la preparazione sui legni del PaladelMauro in vista del penultimo appuntamento casalingo in programma giovedì 1 maggio alle ore 20:30 contro la capolista Emporio Armani Milano.
Le “scarpette rosse” di coach Luca Banchi hanno salutato l’Eurolega, incassando la terza sconfitta su quattro partite nella serie playoff che l’ha vista opposta al Maccabi Tel Aviv, guidata in panchina da una vecchia conoscenza della pallacanestro nostrana, David Blatt, campione d’Italia con la Benetton Treviso nella stagione 2005-2006. 

Sidigas, non ci resta che... piangere

22/04/2014
Manca solo il verdetto della matematica ma l’obiettivo playoff può ritenersi pressoché sfumato per la Sidigas Avellino che sabato in terra pugliese è incappata nel secondo stop di fila, l’ennesimo di questa controversa stagione. Tanti incidenti di percorso a tre giornate dal termine delle ostilità con lo spauracchio che questo campionato verrà ricordato come un vero e proprio flop.
A Brindisi la squadra biancoverde ha mostrato in diretta nazionale tutti i suoi pregi e difetti: grande potenziale offensivo; l’abuso del tiro da tre punti (un difetto sottolineato da più parti nello scorso autunno); la classe di Lakovic con le sue conclusioni dall’arco dei tre punti ma, al tempo stesso, le sue note pecche in fase difensiva; i tanti rimbalzi offensivi concessi agli avversari. 

Brindisi fa festa Addio play-off

21/04/2014
Non è bastata la rimonta nell’ultimo quarto alla Sidigas Avellino per avere ragione di una coriacea Enel Brindisi che s’impone per 75-73 nell’anticipo della 27° giornata. Come avvenuto nella gara d’andata, sono stati necessari gli ultimi secondi della contesa per indicare nella squadra pugliese (questa volta) la vincitrice del duello, trascinata dai 17 punti a testa di Jerome Dyson e Delroy James. Per i ragazzi di patron De Cesare è la seconda sconfitta consecutiva, la prima della sua storia sulle rive dell’Adriatico.
La cronaca. Lakovic manda a referto la prima tripla di Avellino (0-3) dopo 70” di gioco.  

Arriva Caserta: il test è a porte aperte

Avellino | 16/04/2014
Appuntamento alle 17.30 al DelMauro. Arriva Caserta per un test, a porte aperte, in vista della ripresa del campionato dopo la sosta legata all’All Star Game. La settimana scorsa era stata la Scandone a far visita ai casertani. Adesso ad Avellino. E proprio gli irpini si preparano alla sfida contro Brindisi.

Lpa, nuovo passo falso: vince Battipaglia

14/04/2014
Si conferma un tabù il PalaZauli di Battipaglia anhe per la Lpa Ariano. La formazione di coach Marco Agresti cade in gara 1 di semifinali playoff col risultato finale di 55-49. Sale,così. a tredici risultati utili la striscia positiva del Minibasket Battipaglia che centra il secondo successo consecutivo dopo aver espugnato la scorsa domenica il campo della Vesta Droptek Ancona. Per le ufitane, al secondo stop in altrettante gare,prosegue il momento negativo.



Incredibile Lpa Ariano: perde male Scivola al quarto posto: ora Battipaglia

07/04/2014
Tra i casi di parità era quello che oggettivamente sembrava il meno probabile, ma alla fine si è materializzato: Vittoria di Catania a Bologna e sconfitta di oltre 14 punti di Ariano Irpino a Vigarano Mainarda. Risultato? l’Lpa scivola al quarto posto e da domenica dovrà vedersela con Battipaglia nella semifinale play-off. In Emilia è arrivata la sconfitta più larga della stagione a valle di una poule promozione da incorniciare in cui le ufitane hanno saputo fare meglio di corazzate come Napoli e Broni. Massimo divario e record negativo per punti segnati in una gara decisa da un terzo quarto da incubo: 18-2 di parziale in favore delle padrone di casa che hanno potuto contare sulla serata di grazia nel tiro da tre (10/22).



Vitucci: “Nulla è perduto, la corsa continua”. Valli: “Walsh decisivo”

07/04/2014
Non lo ha ammesso chiaramente ma Giorgio Valli si è preso la sua rivincita contro il suo vecchio pubblico nel commentare coi cronisti la vittoria contro la Sidigas: «Siamo molto soddisfatti perché alla vigila temevo ci fosse il rischio che i miei giocatori fossero appagati per le ultime due vittorie. È ovvio che non dobbiamo montarci la testa».

Hayes si illumina, gli altri no

07/04/2014
THOMAS 6: In difesa soffre il peso e le lunghe leve dei vari Ebi e Jordan. La zona orchestrata da Valli lo limita in attacco. In attacco dà il suo contributo seppur senza far registrare percentuali altisonanti come nelle ultime giornate.
BILIGHA n.e. - LAKOVIC n.e.
SPINELLI 5,5: Il capitano non è al meglio della forma. 13’ sul parquet senza incidere nuovamente e senza prendersi nessun tiro.
IVANOV 6,5: L’ala di Varna fa a sportellate contro i lunghi avversari. Si fa sentire a rimbalzo dove cattura dodici palloni. In area è molto produttivo. Meno dall’arco dei tre punti dove tira con 1/4
GOLDWIRE 5,5: La guardia americana comincia bene segnando i primi due tiri dai 6,75 metri. Poi litiga col ferro collezionando sei errori al tiro e chiude con 3/11.
MORGILLO n.e. - RICCIO n.e.
CAVALIERO 6: A giudicare dalle statistiche (0/6 da tre) meriterebbe qualcosa in meno in pagella. Attraversa un momento delicato dal punto di vista della condizione atletica. Vitucci, privo di Lakovic e con un Foster inguardabile, lo lascia in campo per 37’, alternandolo nello spot di guardia e playmaker. Dispensa 9 assist ai compagni.
ACHARA 6: Il lungo scozzese impatta bene con la gara. Si fa trovare pronto sotto le plance. Realizza quattro punti in un amen ma Vitucci lo lascia in panchina nella ripresa.
FOSTER sv: 3’30” di utilizzo. Il tempo di prendersi due conclusioni (sbagliate) e ritornare in panca.
HAYES 6,5: È l’anima della squadra insieme ad Ivanov. Carbura come un diesel nel corso del match fin quando nell’ultimo periodo prova a tener testa alle offensive avversarie. Ed iscrive a referto un 9/10 da due punti.
VITUCCI 5: La panchina corta e i soli sei punti dalla seconde linee non agevolano il compito del coach veneziano che recrimina per le scarse percentuali da tre punti nonostante il maggior numero di tiri presi.
Fatica a trovare le giuste contromisure contro la difesa a zona e i lunghi virtussini. E Bologna ringrazia.
 

Ritorno al passato Occasione persa

07/04/2014
La Virtus degli ex tira uno spiacevole scherzetto alla Sidigas Avellino, sbancando il PaladelMauro 72-80. Il roster irpino, limitato dalle assenze, non riesce a replicare il successo contro Venezia. La zona orchestrata da Valli produce un 21% da tre punti avversario. E nel finale non mancano qualche momento di tensione con Ebi che provoca il vecchio pubblico, surriscaldando ancor di più gli animi.
Jaka Lakovic alza bandiera bianca e Frank Vitucci lancia dal primo minuto Leemire Goldwire che va ad affiancare Cavaliero e Hayes sugli esterni e Ivanov – Thomas sotto canestro. Sull’altro versante l’ex Valli (fischiatissimo dai suoi ex tifosi) si affida ad altri due ex: Hardy e Ebi.





Cerchi un articolo precedente? Naviga tra le pagine cliccando sui numeri qui sotto.
Pagine: 1   2   3   4   5   6   7   8   9   10   11   12   13   14   15   16   17   18   19   20   

Cerchi un articolo in particolare? Utilizza la funzione Cerca nel sito per trovarlo in base alle parole chiave.


          Eccellenza
          Promozione
CORRIERE Quotidiano dell'Irpinia fondato da Gianni Festa Notizie e approfondimenti di cronaca, politica, economia e sport con foto, immagini e video. Meteo, annunci di lavoro, immobiliari e auto.