21/01/2017 01:04:13  
 
Chi sono i nemici di Avellino

21/12/2014
Paolo Foti ha cambiato la giunta, ma questo non è servito a dare una scossa alla città. Il giovane assessore ai Lavori pubblici, Preziosi, cerca disperatamente di farsi riconoscere, ma i fatti non vanno in suo favore. Per ora è la malattia dell’ “annuncite” ad avere la meglio. D'altra parte sarebbe anche ingeneroso affrettare giudizi. Attendiamo pazientemente (ancora!) che qualcosa cambi.

Classe dirigente e partecipazione

14/12/2014
E’ avvilente, sconcertante, deludente la politica in Irpinia. E’ come un personaggio in cerca d’autore. Solo che non lo trova. Dovrebbe impegnarsi per il bene comune ed invece si scompone, si lacera, si avvita su se stessa. Emblematico è lo scontro all’interno del Pd. Esso è, da una parte, causa di mancanza di autorevolezza della sua classe dirigente e dall’altra motivato da personaggi, spesso cariatidi senza scrupolo, che balbettano per sopravvivere.

Sistema corrotto Paese infetto

07/12/2014
Quando Enrico Berlinguer sollevò la questione morale in politica, alcune vestali del potere si affrettarono a sminuire quella denuncia, ritenendola esagerata e affetta da moralismo. Gli anni che seguirono dimostrarono,invece, quanta ragione avesse il leader comunista e quanto marcio fosse allora il sistema politico.

Caro Renzi ciò che oggi non vedrà

28/11/2014
Caro presi dente Renzi, Maurizio Landini della Fiom, Le contesta, forse con troppa virulenza, ma non per questo con meno nobiltà d’intenti, che Lei privilegia andare nei luoghi dove il lavoro c’è, anche se spesso le fabbriche sono solo imbellettate per l’occasione della Sua visita.

Quel giorno del 23 novembre dell’80

23/11/2014
Io c’ero. Molti di noi c’erano. Quel 23 novembre del 1980. Come quei tanti colleghi del Mattino che, inviati da Roberto Ciuni, dovevano “coprire” l’intero territorio dell’Irpinia sconvolta dal terremoto. Oggi sono qui a ricordare quei giorni delle lacrime, del dolore e della rabbia. E sono testimone di una terra cambiata, diversa, nel bene e nel male. Bene per la ricostruzione, che comunque sia, può dirsi finita (anche se rimangono dei buchi come carie tra denti risanati), meno per lo sviluppo, devastante per le coscienze.

Se i cittadini sono incazzati

16/11/2014
Ci deve essere una forma di volontà dissociata in Paolo Foti, sindaco di Avellino. Lo si evince dalle poche esternazioni che egli consegna alla pubblica opinione. La dissociazione di cui parlo altro non è che la palese contraddizione tra il dire e il fare. Sin da quando è stato eletto primo cittadino Foti non ha fatto altro che ripetere di dover dare conto del suo operato ai cittadini che lo hanno eletto e alla sua coscienza. Non v’è sua intervista in cui questi concetti non vengano ribaditi. Sono convinto che egli creda profondamente in ciò che dice, solo che poi finisce con il manipolare la realtà.

Foti, Avellino: che tristezza

09/11/2014
Cominciamo daccapo. Da circa un mese la città è senza sindaco, in preda ad un deplorevole gioco di totoassessori che finisce per confondere ancora di più la pubblica opinione. Come se il chi entra e chi esce fosse la risposta più giusta alla crisi tremenda che travolge la città. Ieri ho tentato, inutilmente, di creare un contatto con Paolo Foti per poter disporre di notizie ufficiali da consegnare ai lettori di questo giornale.

Avellino e le difficili scelte

02/11/2014
Ora che Paolo Foti ha deciso di tornare in sella al Comune capoluogo non può e non deve esimersi dalle responsabilità che va a riassumersi. Un secondo errore sarebbe fatale non solo per la sua persona, ma soprattutto per il futuro della nostra Avellino. Sono convinto che il suo gesto è frutto di una serena riflessione e non di una scelta emotiva dettata da quanti, spesso ipocritamente, hanno voluto testimoniargli solidarietà. Il suo primo step di amministrazione è stato fallimentare.

Quel mito burber o e tenero

30/10/2014
Chiunque si accingesse a scrivere una storia dell’Irpinia o del calcio non potrebbe fare a meno di ricordare Antonio Sibilia, uomo del tutto, testimone e protagonista del mondo del lavoro e, soprattutto, appassionato, con grande fervore, del calcio. Un mito. Gli volevo un gran bene e sono certo che questo sentimento fosse corrisposto.

Mezzogiorno e classe dirigente

26/10/2014
“C'era una volta il Sud”. Ci vuole un titolo alla Sergio Leone di fronte ai grandi silenzi sul Mezzogiorno. E se il Sud ce la fa e acquista voce è perché ce la mette tutta come dimostra il riconoscimento di Matera, città delle cultura. Già, c'era una volta il Sud della politica attiva, della volontà di credere.

Immonda sceneggiata

19/10/2014
Io la penso così. Sono convinto che le dimissioni di Paolo Foti da sindaco di Avellino sono solo una grande sceneggiata. Ai danni della città. Una beffa che gli avellinesi non meritano. Un sindaco ostaggio di un partito, di correnti, di gruppi di potere, di mestieranti che usano la città per sbarcare il lunario. Non a caso tutta la vicenda Foti si è giocata all’interno del Pd, dei suoi contrasti, delle sue contraddizioni.

L’ora delle scelte responsabili

14/10/2014
Alla fine Paolo Foti ha gettato la spugna. Si è dimesso da sindaco di Avellino. Ha capito, dopo la cocente sconfitta alla Provincia, che doveva dare agli avellinesi, al suo partito, un forte segnale. E lo ha fatto. Non sto qui a valutare, se il suo gesto, ponderato, per averlo deciso in ritardo rispetto all’evento che lo ha motivato sia solo provvisorio, avendo egli venti giorni di tempo per ripensarci.

Una disfatta che serve da lezione

12/10/2014
E’ l’ora dei processi, dopo lo scacco matto ricevuto da Foti e dal Pd alla Provincia. E’ paradossale, però, che a chiamare sul banco degli imputati Foti e De Blasio siano proprio coloro che ne hanno determinato la sconfitta. Parlo dei cosiddetti dissidenti. Di sempre e comunque. Di coloro che le cronache raccontano essere alcuni componenti del circolo Foa del Pd e i dissidenti della gestione Foti al Comune capoluogo.

Il tunnel e...il topo

05/10/2014
Il turno elettorale per la nuova Provincia, al di là dei diretti interessati, sembra non coinvolgere la maggior parte dei cittadini. Sarà perché il nuovo livello istituzionale è destinato ad essere cancellato a scadenza, o, forse, perché gli stessi competitori per la presidenza, nei loro interventi non riescono a far capire ruolo e funzione del nuovo ente. Non solo. C’è chi dice, osservando la realtà, che il doppio incarico finirebbe per danneggiare sia la realtà dalla quale si proviene, sia l’ente che sta per nascere. Da questo punto di vista è significativo il confronto con la città.

A chi fa gioco la confusione

04/10/2014
E’ insopportabile il toto assessori che si è scatenato in questi ultimi giorni creando, in una città già confusa e del tutto disamministrata, ancora maggiore incertezza. Va detto con grande chiarezza che nessun assessore, per quanto risulti, abbia dato le dimissioni.

Nè con Foti nè con Galasso

28/09/2014
Sto con la città, né con Galasso, né con Foti. Lo scontro fra i due sindaci, ex l'uno, attuale l'altro, è deprimente. E' un palleggiarsi le responsabilità in modo indecoroso. Restano le accuse, mentre la città rimane immobile. Che senso ha sfidarsi sul niente? Che valore può avere una prova muscolare quando sono i fatti a parlare? La realtà è che questa città non ha più classe dirigente e gli attori sulla scena sono piccoli uomini ambiziosi abituati a gonfiarsi il petto, illudendosi di essere i salvatori della patria, mentre sono solo dei mediocri e incalliti affossatori.

Sud, la burocrazia che uccide

21/09/2014
C'è un Mezzogiorno che sfugge ad ogni regola. E' quello della lenta e farraginosa burocrazia. Che uccide ogni istanza di buona volontà e fa di tutto per condannare se stesso. La vicenda che ha interessato la supermanager del settore immobiliare Alison Deighton, moglie del sottosegretario britannico al Tesoro, è emblematica.

Mi dimetto da cittadino

14/09/2014
Poche note. Per dire che mi dimetto da cittadino di Avellino.Non sopporto più la politica del tira a campare. Le chiacchiere da comari, il lassismo impenitente. L’assuefazione al brutto. Sono nauseato di come si affrontano i problemi della città. Angustiato dalle promesse non mantenute: il tunnel, piazza Castello, la collina della Terra, la Dogana, la Bonatti e così via. Guardo l’autostazione e mi chiedo perché è lì ferma, immobile, ormai tra sterpaglie che la circondano.

La difficile trattativa

07/09/2014
Ma Foti che fa? Davvero chiederà alle forze politiche presenti in Consiglio comunale di dare una mano per superare la fase di grave emergenza che attraversa la città? E se lo fa su quali punti programmatici chiederà il consenso? Ed ancora: egli giunge in Consiglio senza rete oppure si è consultato con maggioranza e opposizione per non andare allo sbaraglio? Sono questi gli interrogativi alla vigilia di una seduta del Consiglio comunale che si presenta all’insegna della svolta.

Se son rose... fioriranno

31/08/2014
Devo dire, con la solita franchezza, che non credo che Ciriaco De Mita non sia candidato alla presidenza della nuova Provincia. O, almeno, che non è proprio questa la sua idea, come pure ha dichiarato l’altro giorno a Nusco. Che cosa me lo fa pensare? Il fatto che egli si è sempre candidato a tutto. A volte anche contro i suoi stessi amici. Come pure a me sembra eccessiva la sua dichiarazione con la quale egli rifiuta il ruolo di gestione, assegnandosi quello del pensatore. E’ vera solo la seconda parte. Detto questo, però, non intendo assolutamente sminuire il valore della manifestazione di venerdì pomeriggio a Nusco, pur nutrendo qualche dubbio sul valore politico dell’ appuntamento De Mita si candida a governare un pezzo di territorio che coincide con l’Alta Irpinia.



Cerchi un articolo precedente? Naviga tra le pagine cliccando sui numeri qui sotto.
Pagine: 1   2   3   4   5   6   7   8   9   10   11   12   13   14   15   16   17   18   19   20   

Cerchi un articolo in particolare? Utilizza la funzione Cerca nel sito per trovarlo in base alle parole chiave.


          Eccellenza
          Promozione
CORRIERE Quotidiano dell'Irpinia fondato da Gianni Festa Notizie e approfondimenti di cronaca, politica, economia e sport con foto, immagini e video. Meteo, annunci di lavoro, immobiliari e auto.