24/02/2017 00:21:20  
 
La sfida è tra il passato e il futuro

27/10/2016
Dalla sua parte la non comune capacità di grande comunicatore, con battute simpatiche, a volte anche sopra le righe. Contro la pochezza dei contenuti, fatta eccezione per la grande passione nello spiegare le ragioni del Sì per il referendum costituzionale.

A proposito delle 2 Irpinia

16/10/2016
Spero di aver capito male. Di non aver interpretato in modo giusto le affermazioni fatte da Ciriaco De Mita nel corso di un’assemblea dei sindaci dei Comuni aderenti al progetto pilota per l’Alta Irpinia. Egli ha affermato, secondo quanto riportato dalle cronache, che oggi ci sono due Irpinia. Una, l’Alta, virtuosa; l’altra ferma nel tempo.

Foti e il giro sulla giostra

09/10/2016
L’ altra sera mi trovavo nella chiesa dei Liguorini a San Tommaso per moderare, con il vescovo Marino, un dibattito sull’enciclica papale “Laudato si’”, a difesa dell’ambiente e contro la politica di emarginazione degli ultimi.

Una città stretta tra veti e litigi

08/10/2016
Quarantotto ore dopo dal voto sul Bilancio comunale è di nuovo bagarre nella maggioranza. Tanto che il sindaco, in uno dei soliti sfoghi mattutini, ha minacciato ancora una volta le sue dimissioni.

Gesualdo la ballata della vergogna

07/10/2016
In questa città ciò che manca è l’indignazione. Tutto scivola, diventa untuoso. Ci sono, in realtà, due città. Quella dei pastrocchi, dei comitati di affari, degli interessi a danno della comunità. E l’altra, quella degli Avellinesi che, pur denunciando situazioni di gravissima difficoltà, non riescono a farsi sentire.

Non è un’isola felice

06/10/2016
Da qualche tempo, da quando cioè alla guida della Procura della Repubblica di Avellino si è insediato Rosario Cantelmo, quella che era ritenuta un’isola felice si è rivelata essere, nella sua reale dimensione, una piccola città di provincia in cui soprattutto la malapolitica aveva creato un clima di impunità. Non a caso le tante inchieste avviate nel palazzo di

Bassolino, conflitto e collaborazione

05/10/2016
Ha proprio ragione Antonio Bassolino quando afferma, con tono fermo e deciso, che il Mezzogiorno può uscire dal guado solo se le generazioni saranno capaci di esprimere il meglio della passione civile, dell’intelligenza e dell’autonomia.

Il coraggio di una scelta

02/10/2016
Ci vorrebbe un autore di libri gialli per romanzare la crisi al Comune di Avellino e la narrazione di un sindaco seduto sulla brace con una grande capacità di resistenza alle fiamme. E’ proprio così. Da mesi, ormai. Da quando nel Pd non si riesce a trovare la quadra.

Oltre i giochi del referendum

25/09/2016
La campagna referendaria è in pieno corso. Basta leggere gli ultimi nomi che sono passati o che stanno per arrivare, dalla ministra Boschi al presidente di Confindustria, Boccia, al governatore De Luca, e poi la due giorni solofrana del Pd appena trascorsa a Solofra.

Uno, cento, mille Pd

11/09/2016
Non so quale sia il suo disegno. Certo è che la posizione assunta nei confronti della città di Avellino, e del suo sindaco, mi appare a dir poco incomprensibile. Subito un chiarimento: di Rosa D’Amelio, oggi presidente del Consiglio regionale della Campania, sono amico vero. Non dimenticherò mai quella giovane ragazza che a mani nude, nella sua Lioni, in piazza San Rocco, nei giorni del terremoto dell’80, con il volto coperto di polvere, rimuoveva le macerie per salvare vite umane.

Tra furbizie e giochetti

08/09/2016
Tra litigi, bugie e piccole furbizie il sindaco di Avellino, Paolo Foti. prende tempo e assiste al continuo degrado della città. Ora è il cosiddetto Patto dei cento giorni, lanciato da Dino Preziosi che gli consente di guidare una maggioranza anomala.


Un accordo di potere?

04/09/2016
Oggi vorrei possedere una palla di vetro. Mi aiuterebbe a vedere che cosa accadrà nella seduta del Consiglio comunale di Avellino convocato per lunedì sera. Non avendo questo magico potere mi limiterò a mettere insieme alcune considerazioni che sono emerse in queste ultime ore. Io penso che è in atto una grande farsa.

Se il cemento è assassino

28/08/2016
Sono giorni di grande tragedia. Le immagini narrano di una natura che si ribella, di politici colpevoli e incapaci di prevenire, di macerie che trasudano di morte. Il devastante terremoto che ha colpito il centro Italia è un'ulteriore lezione che evoca la scarsa attenzione che si ha per la messa in sicurezza del territorio. Non è una novità che l'Appennino sia fragile per effetto di una sismicità replicante.

Ancora una terribile malanotte

25/08/2016
Come quella malanotte del 23 novembre 80 in Campania e Basilicata. Un tuffo nel passato. Stesse immagini sconvolgenti. La realtà che cambia in soli pochi secondi. Tante vite spezzate, lacrime, dolore, rabbia. Sopravvive solo la speranza.

Avellino, tre anni dopo

21/08/2016
Tre anni. Tanti sono trascorsi da quando Paolo Foti si insediò alla guida della città. Bilancio fallimentare. La città in questo periodo ha conosciuto il punto più alto del degrado. Molte le motivazioni che rendono nebuloso il presente della città che fa registrare situazioni paradossali.

Tra passato e futuro

15/08/2016
E’un Ferragosto diverso. Tra lavoro che non c’è e spasmodica ricerca di divagazioni. Ma è soprattutto punto di riflessione. Tornano alla mente le parole significative e taglienti del vescovo Marino. Esse ci portano al concetto di povertà che sempre più crea il divario tra chi ha e chi non ha. Ma anche alle tante vertenze aperte che vedono le famiglie aggrapparsi alla speranza.

Un agosto rovente

07/08/2016
Una città, mille problemi. Un consiglio comunale allo sbando. Un sindaco imbalsamato. E’ la deriva di Avellino. Il confronto non è sui problemi, ma sulle parole al vento. Si litiga su tutto e per tutto. Anche le opposizioni si affidano alla verbosità. E mentre il litigio diventa abituale, i problemi si incancreniscono. Un esempio emblematico è la vicenda del teatro Gesualdo.

Sud, come è dura la salita

31/07/2016
Le anticipazioni sul rapporto Svimez 2016 sono state l’occasione per riparlare di questione meridionale. Era ora. Diverse sono state le interpretazioni. Di chi, con enfasi, ha sottolineato una inversione di tendenza e di chi, invece, con molta più prudenza, ha legato i dati del rapporto a fenomeni solo provvisori. Dall’esame del documento si evince che nel Mezzogiorno si è registrato, nel 2015, un incremento del Pil dell’1%.

Il fallimento del globale

24/07/2016
Quando sul finire degli anni Ottanta nel mondo si cominciò a parlare di globalizzazione, da tutte le parti si issarono bandiere trionfalistiche immaginando che questo fatto straordinario potesse consolidare il concetto di solidarietà e di bene comune. 

La dignità perduta

17/07/2016
Ho sempre avuto grande rispetto e stima per Paolo Foti. Ne conosco i trascorsi, i sacrifici fatti per collocarsi nella realtà politica e civile di Avellino. E’, in sostanza, una bella persona, come si dice dalle nostre parti. Ma da un po’ di tempo confesso di non capirlo. Probabilmente egli si è assunto una responsabilità che lo sovrasta . O, forse, è semplicemente manovrato da chi intende mettere le mani sulla città.



Cerchi un articolo precedente? Naviga tra le pagine cliccando sui numeri qui sotto.
Pagine: 1   2   3   4   5   6   7   8   9   10   11   12   13   14   15   16   17   18   19   20   

Cerchi un articolo in particolare? Utilizza la funzione Cerca nel sito per trovarlo in base alle parole chiave.


          Eccellenza
          Promozione
CORRIERE Quotidiano dell'Irpinia fondato da Gianni Festa Notizie e approfondimenti di cronaca, politica, economia e sport con foto, immagini e video. Meteo, annunci di lavoro, immobiliari e auto.