21/01/2017 01:05:35  
 
Comitati di affari: ieri e oggi

06/03/2016
Negli anni 1982/1992 tra Napoli e Palermo ci fu una gara sul conteggio dei morti ammazzati. A Napoli si registrò un cambio di guardia della malavita per il controllo del traffico di droga e gli appalti delle opere pubbliche, imprese che avevano già messo da parte il contrabbando di sigarette con i famosi motoscafi blu che saettavano nel porto della metropoli campana.

A ciascuno la sua....

05/03/2016
L’assenza di una classe dirigente che sia riferimento della politica del fare si evince da quanto sta accadendo con le cosiddette aree vaste. E’ tale e tanta la confusione che ogni comunità tenta di aggregarsi secondo la propria convenienza e non in base ad un organico disegno territoriale.

Chi sporca l’acqua irpina

28/02/2016
Quando la buonanima di Fiorentino Sullo, tra i pochi veri statisti della nostra terra, volle l'Alto Calore, non avrebbe mai immaginato che la risorsa da lui pensata come condizione per lo sviluppo della nostra provincia potesse diventare, nel tempo, un immorale carrozzone gestito da una mediocre classe politica clientelare e affaristica.

Senza classe dirigente

27/02/2016
Roberto Saviano, intervenendo l’altra sera nella trasmissione di Giannini, Ballarò, ha spiegato, a modo suo, perché Napoli, la Campania e il mezzogiorno non riescono a liberarsi da una difficile condizione, strette come sono nella morsa della criminalità.

Ambiente, affari e politica

23/02/2016
Ci sono tre grandi questioni aperte che interessano l’Irpinia: acqua, eolico e trivelle. Sono argomenti su cui il dibattito è vivo e nel quale non mancano le contraddizioni. Cominciamo dall’acqua. E’ noto che l’Irpinia ha i bacini di risorse idriche tra i più importanti di Europa. Eppure questa straordinaria risorsa non trova riscontro economico nella provincia.

Quel vissuto che non passa

21/02/2016
Ci sono persone che non sanno discernere il bene dal male. Che si muovono solo se spinte da interessi. Che infangano le loro stesse storie. Da costoro è bene star lontano. Anche se, della loro negatività, spesso ci si accorge solo quando può esser troppo tardi.

Lettera ad un’amica

14/02/2016
Cara amica mia, oggi è San Valentino. La festa degli innamorati. Di chi l’amore lo porta nel proprio cuore, nella propria anima. Di chi lo ha conosciuto, di chi lo ha perso, di chi spera di ritrovarlo. Di chi deluso, lo rifiuta.

L’isola felice che non c’è

13/02/2016
Ci vuole davvero un bel coraggio a definire l'Alta Irpinia un'isola felice. Se l'affermazione è finalizzata a recuperare un po’ di risorse pubbliche, ci può anche stare. In realtà, non è così. Se per isola felice si intende il silenzio che attraversa i comuni dell'interno, allora i dati di riferimento sono ben diversi dall'ottimismo di chi finge di non vedere.

A proposito di Giustizia

07/02/2016
Lui è a casa con la moglie a letto. E' da poco trascorsa la mezzanotte. Due giovani bendati fanno irruzione nella camera da letto, picchiano i coniugi, rubano quelle poche risorse messe da parte e scappano via. Scene come queste ormai si ripetono anche in Irpinia. Destano paura, angoscia, sconvolgono la mente, lacerano il cuore.

Appalti e camorra

06/02/2016
Raffaele Cantone, magistrato chiamato a combattere tra l’altro, la dilagante corruzione che attraversa il Bel Paese, ha ben compreso che la radice del male è nella legge sugli appalti che consente molto spesso l’infiltrazione camorristica nell’esecuzione delle opere. Sta di fatto che la logica del ribasso per accaparrarsi i lavori favorisce le lavanderie camorristiche che, in particolare in campania, sono presenti in notevole quantità.

Questo Sud che non piace

31/01/2016
Si è molto discusso, nel corso di quest'ultima settimana, di politiche per il rilancio del Mezzogiorno. Autorevolissimi i luoghi e le personalità coinvolte nella discussione: la Camera dei Deputati e, qualche giorno fa, il presidente della Repubblica, Mattarella in visita nella Calabria.

Sud sempre più solo

30/01/2016
Ci risiamo. Si parla di Mezzogiorno nell’aula di Montecitorio e la delegazione parlamentare meridionale è per la maggior parte assente. La stessa aula è semideserta. E’ avvilente. Stancamente si discutono le mozioni che hanno per oggetto il rilancio del Sud. Ciascuno dei proponenti ha il suo bel compitino scritto.

Inseguendo la passione

24/01/2016
E’ la passione il motore dell’esistenza. Senza di essa tutto appare sbiadito, insignificante, se non addirittura controproducente. La passione rigenera, crea speranze, combatte la solitudine, fa sentire vivi. A questo pensavo qualche giorno fa soffermandomi sui resoconti giornalistici che davano conto della scomparsa di Ettore Scola.

Dal cinema alla realtà

23/01/2016
Da dove si ricomincia? Come si mette in scena un film-reality che vada oltre le convenzioni, le frasi fatte, la retorica del momento? La domanda ricorre quando bisogna elaborare uno strappo umano e culturale come quello seguito alla morte del regista Ettore Scola.

Partigiano dell’animo

21/01/2016
Deve essere stato un privilegio nascere su quel cucuzzolo di una montagna dove il vento punge e la solitudine affina il pensiero. Lì, a Trevico, dove la neve d’inverno ti costringe ad ammirare uno straordinario paesaggio e il sole d’estate fa da richiamo alle migliaia di emigrati, nacque Ettore Scola.

Sperando nella svolta

17/01/2016
Mi limito a riflettere su questi ultimi due anni vissuti dalla nostra provincia. Sono stati un disastro. Causato da incompetenza, piccole furbizie, ingenerosità, prostituzione della politica e non solo. Sono i dati statistici, comunque si leggano, a chiarire il quadro desolante dell'Irpinia. Ma non c'è più tempo per leccarsi le ferite. Ora è il momento di pensare ad una svolta. Di lavorare per conseguirla. I segnali positivi non mancano. Una nuova stagione potrebbe salutare l'immediato futuro. Ricacciamo indietro falsità e cattiverie e disponiamoci alla ricostruzione di un pensiero positivo che sia l'inizio anche di un'alba nuova.

Questo Sud che sprofonda

16/01/2016
I dati Svimez di qualche giorno fa dicono con estrema chiarezza che il divario Nord-Sud cresce sempre di più. Segno che il dibattito che si va svolgendo sulla questione meridionale, e i tanti libri che sono stati pubblicati in questi ultimi mesi, non riescono a superare la fase della retorica per approdare a concrete soluzioni.

“Gesualdo”: no pasaràn

10/01/2016
Mi giro intorno e colleziono delusioni. Sono amareggiato, ma non rassegnato. In fondo, penso, non potrà essere sempre così. Davanti agli occhi ho il Teatro “Carlo Gesualdo” su cui la malapolitica vuole mettere le mani. Che triste vicenda. Ne parlavo al giornale con i miei colleghi. Alla fine abbiamo deciso di stilare un “manifesto-appello” per scuotere questa città sonnolenta.

Il primo amore...

09/01/2016
Il primo amore non si scorda mai, recita un antico detto. E il mio primo amore fu il Corriere dell'Irpinia. Era il 1964. Di gennaio, come oggi. L'incontro avvenne nello studiolo di Guido Dorso, fondatore con il tipografo Pergola del settimanale, in un ammezzato di pochi metri nella tipografia di via Trinità, oggi piazza Solimene.

Pensando al futuro

03/01/2016
Buon anno. Che sia di grande prosperità. Di buona salute. Di serenità. Di solidarietà. D'impegno per tutti verso il bene comune. Sia il 2016 l'anno di recupero del tempo perduto. Della riflessione sugli errori fatti. Dell'impegno necessario per riconquistare la speranza svilita.



Cerchi un articolo precedente? Naviga tra le pagine cliccando sui numeri qui sotto.
Pagine: 1   2   3   4   5   6   7   8   9   10   11   12   13   14   15   16   17   18   19   20   

Cerchi un articolo in particolare? Utilizza la funzione Cerca nel sito per trovarlo in base alle parole chiave.


          Eccellenza
          Promozione
CORRIERE Quotidiano dell'Irpinia fondato da Gianni Festa Notizie e approfondimenti di cronaca, politica, economia e sport con foto, immagini e video. Meteo, annunci di lavoro, immobiliari e auto.