24/03/2017 18:58:57  
 
Berlusconi vuol contare ancora

29/10/2016
Il comunicato del Colle, giovedì, era scarno che più non si potrebbe: “Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha ricevuto nel pomeriggio al Quirinale Silvio Berlusconi”. Punto. Non più senatore (ci mancherebbe) non più Cavaliere, neppure dottore, come lo chiamavano in azienda. Nome, cognome e basta. Neanche e un caffè.

Resilienza: una marcia in più

28/10/2016
“Ci vuole un fisico bestiale /per resistere agli urti della vita / a quel che leggi sul giornale /e certe volte anche alla sfiga...” Così riflette Luca Carboni in un celebre brano del dicembre 1991 manifestando la necessità di una tempra forte e robusta per superare le difficoltà quotidiane e le sfide della vita.

Una forte e significativa storia

27/10/2016
Un modo per celebrare una storia passata ma che continua ad attraversare anche il nostro presente. Si chiama “Nostalgia dell’Avvenire”, come lo slogan coniato da Giorgio Almirante a fine anni ’60, la mostra che la fondazione Alleanza Nazionale ha organizzato nella sede di Via della Scrofa a Roma per i 70 anni dalla fondazione del partito (26 dicembre 1946).

La sfida è tra il passato e il futuro

27/10/2016
Dalla sua parte la non comune capacità di grande comunicatore, con battute simpatiche, a volte anche sopra le righe. Contro la pochezza dei contenuti, fatta eccezione per la grande passione nello spiegare le ragioni del Sì per il referendum costituzionale.

Alta Irpinia: Progetto pilota e scuola

26/10/2016
Caro Direttore, il 14 ottobre scorso sono stato alla riunione dell'Area Pilota Alta Irpinia, per parlare di scuola, delegato dal Sindaco di Calitri. Come mostra la foto pubblicata dal Suo giornale il giorno successivo, sono stato anche ascoltato; tuttavia, dalle cose sentite, non credo che sia stato veramente capito, perché ho indicato una condizione delle nostre comunità così difficile [precomatoso!] tale da richiedere quello che io chiamo "la mossa del cavallo"; ossia, ciò che in linguaggio meno fantasioso i presenti hanno definito "straordinarietà", senza, però, indicarne in concreto. 

“Irpinia Madre matrigna”

26/10/2016
Caro Direttore Ieri l’altro, su una locandina pubblicitaria, di quelle annuncianti un evento per la promozione del territorio, ho letto il varo di una rassegna dal titolo: “Irpinia Madre Contemporanea”, in programma da Ottobre a Gennaio, in Irpinia, con una serie di manifestazioni.

Dai profughi al principio di libertà

25/10/2016
Nell'attuale momento di emergenza sociale determinata dalla sproporzione numerica dei profughi assegnati ad alcuni comuni della nostra provincia, il dibattito culturale e politico sulla complessa questione continua ad ignorare le novità legislative sul Terzo Settore contenute nella legge delega del 29 giugno 2016.

I giovani e il dramma povertà

24/10/2016
I dati forniti dal rapporto della Caritas 2016 sono davvero inquietanti. In Italia vivono in stato di povertà assoluta 1.582.000 famiglie (4,6 milioni di persone) ed oggi la povertà interessa più i giovani e i giovanissimi che gli anziani, e questo è il dato più preoccupante.

Paolo Foti il gattopardo

23/10/2016
C’ è un cancro che corrode l’Irpinia, dal quale essa non riesce a liberarsi. E’ la totale assenza del rispetto delle istituzioni, l’uso personalistico che di esse si fa, la smodata voglia di potere, per il cui uso si offendono i meritevoli e si premiano i faccendieri. In poche parole: è la questione morale. Essa nasce dal degrado della classe dirigente, politica e non, e giunge fino alla corruzione. Sembra impalpabile. Ma è dentro le cose.

Voto, rispetto per gli elettori

22/10/2016
E’ stata quasi unanime sulla stampa italiana la condanna di quello che molti (“Corriere della Sera”, e“Stampa”, fra gli altri) hanno definito lo “strappo” di Donald Trump, cioè l’affermazione velenosa di non voler riconoscere l’eventuale vittoria della sua avversaria nella corsa alla presidenza degli Stati Uniti.

Linguaggi diversi e confusi

21/10/2016
Il confronto è aspro. Tra il Si e il No il dibattito si accende. Il Referendum divide e pone al centro la questione politica, prima ancora della riflessione sulla Riforma costituzionale. E non mancano cadute di stile. Come quella del vice ministro Zanetti (scelta civica) ieri ad Avellino a sostegno del Si per il voto referendario.

Le nuove geografie politiche

20/10/2016
Tra gli effetti possibili del referendum costituzionale c’è quello di una diversa geografia politica soprattutto in caso di vittoria del Sì. Obiettivo di Matteo Renzi è da un lato quello di svuotare l’elettorato moderato in uscita a causa del declino politico di Berlusconi e dall’altro di prendere sempre di più le distanze dalla sinistra del suo partito.

La truffa dei migranti

19/10/2016
Finalmente anche in Campania e in provincia di Avellino si cominciano ad accendere i riflettori dell'opinione pubblica (finora solo alcune meritorie iniziative della magistratura lo avevano fatto!) sul vaso di Pandora della gestione dei migranti. Un sistema opaco a livello generale, ancora più opacamente gestito a livello territoriale da abili sfruttatori degli ingenti guadagni garantiti da questa nuova corsa all'oro (Buzzi di Mafia Capitale docet!).

La capacità di cogliere il momento

18/10/2016
Il vortice dei canali di comunicazione, provinciale e non solo, spesso conferisce un tono basso ad una bella e buona notizia che rischia di rimanere irretita nel soffitto delle cose banali, se non adeguatamente rappresentata e comunicata.

La resa dei conti nel Pd

17/10/2016
Cosa succede nel PD? Se lo domandano in molti anche noti commentatori e giornali importanti tendono, alquanto sbrigativamente e semplificando al massimo, a restringere la questione alla solita divisione interna della sinistra, alla lotta a Renzi, che ha vinto le primarie, alla contestazione della personalizzazione del partito.

A proposito delle 2 Irpinia

16/10/2016
Spero di aver capito male. Di non aver interpretato in modo giusto le affermazioni fatte da Ciriaco De Mita nel corso di un’assemblea dei sindaci dei Comuni aderenti al progetto pilota per l’Alta Irpinia. Egli ha affermato, secondo quanto riportato dalle cronache, che oggi ci sono due Irpinia. Una, l’Alta, virtuosa; l’altra ferma nel tempo.

Dove va il Partito Democratico?

15/10/2016
Il Partito democratico fu fondato il 14 ottobre 2007 con l’ambizione di lasciarsi alle spalle le tradizioni ideologiche del novecento per dar vita, come si legge nel “manifesto dei valori”, ad un “ampio campo riformista, europeista e di centro-sinistra” in collegamento con le principali forze socialiste, democratiche e progressiste europee. 

L’ultimo sberleffo

14/10/2016
“Abbiamo perso prima di tutto un poeta. E poeti non ce ne sono tanti nel mondo, ne nascono tre o quattro soltanto in un secolo. Quando sarà finito questo secolo, Pasolini sarà tra i pochissimi che conteranno come poeta. Il poeta dovrebbe esser sacro. Poi abbiamo perduto anche un romanziere (..). Poi abbiamo perso un regista..”

Pompei, Ercolano e il futuro

13/10/2016
La data dell’eruzione del Vesuvio nel 79 d.C. si ricava da una lettera di Plinio il giovane all’amico Tacito. Pompei ed Ercolano vengono distrutte nove giorni prima delle calende di settembre cioè il 24 agosto. 

Pd, dialogo tra sordi

12/10/2016
Anche l'ultima direzione del Pd ha confermato che le promesse a futura ,memoria, le minacce e gli appelli non sono ormai che le manifestazioni di un dialogo tra sordi.



Cerchi un articolo precedente? Naviga tra le pagine cliccando sui numeri qui sotto.
Pagine: 1   2   3   4   5   6   7   8   9   10   11   12   13   14   15   16   17   18   19   20   

Cerchi un articolo in particolare? Utilizza la funzione Cerca nel sito per trovarlo in base alle parole chiave.


          Eccellenza
          Promozione
CORRIERE Quotidiano dell'Irpinia fondato da Gianni Festa Notizie e approfondimenti di cronaca, politica, economia e sport con foto, immagini e video. Meteo, annunci di lavoro, immobiliari e auto.