24/03/2017 18:58:04  
 
Ma che democrazia è questa?

16/08/2016
La legge Acerbo- Boschi-Verdini é solo il più recente e clamoroso dei tentativi operati dalla classe politica al potere per sottrarre diritti elettorali al popolo. E trasferire definitivamente le Camere sotto il proprio controllo. Se infatti ripercorriamo, con uno sguardo di lungo periodo i risultati delle riforme riguardanti i vari livelli istituzionali, balza agli occhi il pauroso impoverimento delle nostre libertà elettorali.

Tra passato e futuro

15/08/2016
E’un Ferragosto diverso. Tra lavoro che non c’è e spasmodica ricerca di divagazioni. Ma è soprattutto punto di riflessione. Tornano alla mente le parole significative e taglienti del vescovo Marino. Esse ci portano al concetto di povertà che sempre più crea il divario tra chi ha e chi non ha. Ma anche alle tante vertenze aperte che vedono le famiglie aggrapparsi alla speranza.

La politica dell’impossibile

14/08/2016
Nel racconto autobiografico Dov’è Beethoven? (2002), ambientato negli anni Trenta, Carlo Montella, autore anche del più noto romanzo I parenti del Sud, accolto da Elio Vittorini nella collana “I gettoni” nel ’53, rievoca l’infanzia trascorsa tra Napoli e Avellino. 

Riparte il dialogo sulla Riforma?

13/08/2016
Anche se si firma con la qualifica minimalista di ex candidato sindaco del centrodestra a Milano, Stefano Parisi è l’uomo cui Silvio Berlusconi ha affidato l’incarico di riorganizzare l’area moderata in vista di una sfida elettorale sul duplice fronte – quello del Pd e quello dei 5 Stelle – che si prevede cruciale per le speranze dell’ex Cavaliere di congedarsi un giorno dalla politica senza dover alzare bandiera bianca. Per questo motivo, la lettera pubblicata giovedì su “la Repubblica” ha il valore di una presa di posizione ufficiale sul tema della riforma costituzionale e del referendum, ed ha il pregio di riportare il confronto tra i partiti, a cento giorni ormai dall’appuntamento con le urne, sul piano di serietà che la questione merita.

Si scrive olimpiadi... si legge Rio 2016

12/08/2016
Il 5 Agosto scorso, con una colorata e sfavillante cerimonia di apertura, è stato sancito l'avvio della trentunesima edizione dei Giochi Olimpici. Occorre subito effettuare una specificazione lessicale: tale manifestazione sportiva, comunemente chiamata "Olimpiadi", non va confusa con il termine "Olimpiade", che definisce invece l'intervallo dei quattro anni intercorrente tra un'edizione e l'altra.

Milan tra calcio e politica

11/08/2016
Apparentemente sono due mondi lontani il calcio e la politica ma Berlusconi in tutti questi anni li ha cuciti insieme. Le vittorie del Milan servivano per il consenso, erano la dimostrazione che conquistando coppe e campionati si poteva arrivare fino a Palazzo Chigi. La notte del 18 maggio del ’94 il Milan batte per 4-0 il Barcellona e vince la Coppa dei Campioni. Berlusconi è a Roma in Senato dove il suo primo governo ottiene la fiducia.

La riforma e le giravolte di Re Giorgio

10/08/2016
L'ex Presidente della Repubblica è stato protagonista, negli ultimi anni, di stupefacenti cambiamenti di opinione e di atteggiamento. Da rigido difensore del testo costituzionale a sostenitore di una vastissima riforma, votata solo da una risicata maggioranza, che altera molti delicati meccanismi istituzionali. Sostegno dettato forse da realpolitik veterocomunista, del tipo "meglio questa riforma che niente". 

Tempo di sussulti civili

09/08/2016
Con l'alzata del "pannetto" dello scorso 26 luglio hanno avuto inizio i festeggiamenti religiosi in onore della Beata Vergine Assunta. È stato un significativo momento, durante il quale fede e tradizione hanno visto, finalmente, una comunità coesa, attenta, oserei dire con una gioia sui volti quasi scomparsa.

L’Italia e la politica degli slogan

08/08/2016
Cominciò Berlusconi a cambiare il volto della politica coniando slogan mutuati dalla tecnica del marketing. Renzi ha continuato alla grande e l’Italia sta diventando il paese degli slogan dove i problemi, che sono per loro natura complessi e non facili, si crede di risolverli con semplici slogan o aggettivando le leggi.

Un agosto rovente

07/08/2016
Una città, mille problemi. Un consiglio comunale allo sbando. Un sindaco imbalsamato. E’ la deriva di Avellino. Il confronto non è sui problemi, ma sulle parole al vento. Si litiga su tutto e per tutto. Anche le opposizioni si affidano alla verbosità. E mentre il litigio diventa abituale, i problemi si incancreniscono. Un esempio emblematico è la vicenda del teatro Gesualdo.

Perché non è una guerra di religione

06/08/2016
C’è una singolare corrispondenza fra la denuncia di papa Francesco contro la guerra e il suo appello al dialogo fra le religioni per la pace, e l’avvio dei bombardamenti americani sulla Libia. Non è solo una casuale coincidenza cronologica; ci sono differenze di approccio e di prospettiva: il Papa ha parlato ai giovani di Cracovia prima che i raid cominciassero, e d’altra parte, a quel che se ne sa, l’iniziativa bellica statunitense non ha l’obiettivo di aprire un fronte militare su larga scala, ma si prefigge “solo” di aiutare le milizie del governo di Tripoli a riprendere il controllo del proprio territorio liberandolo dai guerriglieri dello Stato islamico.

Alla ricerca del Pokemon perduto

05/08/2016
Estate è sinonimo di leggerezza. Ci vestiamo di tessuti impalpabili, usiamo calzature formate solo da tre striscioline di pelle o di stoffa, accorciamo gli orli delle gonne e dei pantaloni, scegliamo persino gli accessori e i gioielli di materiali più leggeri come la plastica e, di pari passo con l’abbigliamento, tentiamo di alleggerire la testa dai problemi e dalle preoccupazioni quotidiane.

Dai Giochi la lezione della “polis”

04/08/2016
Si alza il sipario sull’Olimpiade di Rio de Janeiro. Un evento sportivo che dovrebbe farci dimenticare i tanti orrori di queste ultime settimane. Tanti secoli fa quando i Giochi si disputavano nell’antica Grecia veniva proclamata una tregua tra le diverse città che partecipavano alle Olimpiadi che si impegnavano a dimenticare inimicizie e conflitti. Insomma i Giochi erano l’occasione per ricordare a tutte le “polis” l’importanza dello stare insieme mettendo da parte ostilità e incomprensioni.

Centro destra, solo macerie?

03/08/2016
Nel centro-destra, ammaccato e diviso ormai da tempo, continuano a confrontarsi i più diversi propositi. Divergenti, soprattutto tra l'ex cavaliere e Salvini. Anche dentro FI, l'emergere della figura di Parisi non sembra aver contribuito a pacificare gli animi, tutt'altro!

Francesco e l’urlo dei giovani

02/08/2016
I fatti più rilevanti, riportati dai mezzi di comunicazione – dall'effetto «rimbalzo» di sei punti per Hillary Clinton per la violazione del server dei democratici da parte degli hacker russi, alla presenza nelle chiese italiane e francesi delle delegazioni musulmane per esprimere solidarietà ai cristiani, all'ennesimo scandalo dei rifiuti a Roma – probabilmente hanno non sufficientemente evidenziato il significato profondo del grande evento della Giornata Mondiale della Gioventù a Cracovia.

Un politica per il turismo in Irpinia

01/08/2016
A luglio e agosto impazzano le sagre popolari. Ogni paese ha la sua. Molti ne hanno più di una. In genere offrono piatti locali, prodotti e specialità del posto, ma non solo. La fantasia, la voglia di emulazione spingono alle trovate più diverse.

Sud, come è dura la salita

31/07/2016
Le anticipazioni sul rapporto Svimez 2016 sono state l’occasione per riparlare di questione meridionale. Era ora. Diverse sono state le interpretazioni. Di chi, con enfasi, ha sottolineato una inversione di tendenza e di chi, invece, con molta più prudenza, ha legato i dati del rapporto a fenomeni solo provvisori. Dall’esame del documento si evince che nel Mezzogiorno si è registrato, nel 2015, un incremento del Pil dell’1%.

Il voto in una società “liquida”

30/07/2016
La politica italiana va in ferie accompagnata dall’invito del Capo dello Stato a riportare il confronto sul voto referendario di autunno al merito della riforma, per consentire all’elettorato di esprimersi “con piena consapevolezza, nella sua sovranità”. Invito cui ha fatto seguito la non meno importante raccomandazione ad evitare nel linguaggio della politica le “espressioni violente, oltraggiose, aggressive” che invece sono sempre più frequenti.

Chiudete quella porta

29/07/2016
Ha fatto scalpore il grido di dolore di Papa Francesco che, nell’agosto del 2014, denunziando l’inaudita crudeltà dei conflitti in corso, aveva detto che la terza guerra mondiale è già iniziata: “siamo di fronte ad un nuovo conflitto globale ma a pezzetti.” Oggi, dopo la valanga di attentati che stanno portando la spaventosa crudeltà della guerra nel corpo vivo della nostra vita civile, dopo i fatti di Nizza, di Monaco, di Ansbach e dopo l’ultimo orribile massacro a Saint-Etienne-du Rouvray, è diventato evidente che la terza guerra mondiale a pezzetti ha delle radici profonde che germogliano dappertutto.

Contro la banalità del male

28/07/2016
L’ultimo orrore di questo terribile mese di luglio arriva nuovamente dalla Francia. Un parroco sgozzato in una chiesa della Normandia. Un salto di qualità, la morte di un sacerdote nella strategia folle di un terrorismo che non conosce più limiti. Un episodio terribile che arriva dopo quelli di Dacca, Nizza, Monaco di Baviera. Tappe di una via Crucis che rende molto difficile il ritorno alla normalità. Non ci sono più porti tranquilli.



Cerchi un articolo precedente? Naviga tra le pagine cliccando sui numeri qui sotto.
Pagine: 1   2   3   4   5   6   7   8   9   10   11   12   13   14   15   16   17   18   19   20   

Cerchi un articolo in particolare? Utilizza la funzione Cerca nel sito per trovarlo in base alle parole chiave.


          Eccellenza
          Promozione
CORRIERE Quotidiano dell'Irpinia fondato da Gianni Festa Notizie e approfondimenti di cronaca, politica, economia e sport con foto, immagini e video. Meteo, annunci di lavoro, immobiliari e auto.