24/02/2017 00:23:29  
 
Chiesa e corruzione

18/05/2016
Mentre la piaga della corruzione si propaga nel tessuto politico e socioeconomico della comunità, da quella provinciale a quella nazionale, la Consulta Diocesana delle Aggregazioni Laicali di Avellino, ha animato la Veglia di Pentecoste nella Chiesa cattedrale, preceduta dalla presentazione dell'ultimo libro dell'on. Ernesto Preziosi, già vicepresidente nazionale dell'Azione cattolica ed attualmente presidente del Centro Studi Storici e Sociali "Una sola è la città" è il titolo del libro che tratta significativi argomenti per un rinnovato impegno politico dei credenti, in particolare dei laici cristiani e di quanti desiderano operare per il bene comune, in un tempo in cui non è facile motivare – soprattutto tra le giovani generazioni – una nuova stagione di impegno per "costruire la città dell'uomo".

L’utopia della sinistra

17/05/2016
Senza l’utopia degli eroi del Rinascimento non si sarebbe fatta l’Italia unita, senza quella dei Padri costituenti, l’Italia democratica e senza l’utopia di Spinelli, De Gasperi, Adenauer e Schumann l’Unione europea. Senza una sana utopia la politica diventa mera gestione del potere.

Referendum e diversivi

14/05/2016
E’ quasi passato sotto silenzio il comunicato della Cassazione che pochi giorni fa ha dichiarato conformi alla Costituzione e alle norme sul referendum le quattro richieste presentate sul testo di legge costituzionale approvato dalle Camere e pubblicata in Gazzetta Ufficiale il 15 aprile 2016, dichiarando legittimo il quesito sul “superamento del bicameralismo paritario, la riduzione del numero dei parlamentari, il contenimento dei costi di funzionamento delle istituzioni, la soppressione del Cnel e la revisione del Titolo V della seconda parte della Costituzione".

Salvate il soldato giudice

13/05/2016
Prosegue la discussione sul diritto o sull'opportunità che i magistrati interloquiscano e prendano posizione in vista del referendum costituzionale di ottobre, nel quale il popolo italiano sarà chiamato a confermare o a respingere la riforma di 47 articoli della nostra Costituzione approvata un mese fa dal Parlamento. Il problema è nato da un articolo del Foglio che ha pubblicato una presunta intervista ad un Consigliere, membro del Consiglio Superiore della Magistratura nella quale è espresso un giudizio nettissimo di condanna della riforma.

Riformismo che non c’è

12/05/2016
Quando ormai manca meno di un mese alle prossime amministrative una delle incognite riguarda quanto peseranno sul partito democratico le inchieste, gli arresti e nel caso dell’europarlamentare Soru anche le condanne. Lo scenario elettorale si potrebbe insomma modificare e favorire partiti e movimenti che stanno cavalcando l’onda giudiziaria.

Pd tra giustizia e malaffare

11/05/2016
Perfino Violante – che il premier vorrebbe ingaggiare come testimonial per il sì al referendum costituzionale - ha ammonito Renzi sulla questione morale, che nel Pd appare più grave per la quantità di potere esercitato. Si intensificano, intanto, i segnali di insofferenza della intera leadership.

La carità operosa di don Ferdinando

10/05/2016
Venerdì della scorsa settimana ho vissuto la singolare esperienza di partecipare ad una insolita commemorazione di un personaggio molto caro agli avellinesi e a quanti hanno ricevuto il dono di averlo conosciuto: don Ferdinando Renzulli.

La corruzione politica in Italia

09/05/2016
Tra gli ultimi, prima l’arresto del presidente del PD di Napoli, poi quello del sindaco di Lodi e, infine, la condanna, in primo grado, a tre anni per evasione fiscale inflitta all’ex governatore della Sardegna, nonché segretario regionale, fanno della questione morale del partito di Renzi e del suo governo una questione tremendamente seria e grave alla quale non si può più sfuggire con la solita tecnica della “distrazione di massa” favorita da certa stampa e televisione.

La tentazione del populismo

07/05/2016
Proprio mentre si attenua là dove era nata, la tentazione del populismo avanza irresistibilmente altrove e, dalle nostre parti, invade e inquina territori che a lungo, e per fortuna, ne erano rimasti immuni. Così succede che negli Stati Uniti l’outsider Donald Trump che aveva costruito la sua inizialmente improbabile candidatura alla Casa Bianca sullo smantellamento di tutti i luoghi comuni della correttezza politica, giunto ormai alla vigilia della nomination repubblicana si affretta a spargere bustine di rassicurante camomilla nell’acceso dibattito politico.

Diecimila comitati per il signorsì

06/05/2016
Il 2 maggio il Presidente del Consiglio ha lanciato la sua sfida politica. Decantando i miracoli della sua riforma della Costituzione ha fatto appello al popolo alla mobilitazione dal basso per affrontare il passaggio cruciale del referendum.

La lezione del calcio povero

05/05/2016
Si può partire allenando in Interregionale la Vigor Lamezia e in serie C il Campania Puteolana e finire per vincere il campionato inglese. E’ la favola di Claudio Ranieri e del suo Leicester. I paragoni si sprecano e in tanti hanno trovato delle similitudini tra la squadra inglese e il Verona di Bagnoli che nel ’85 vinse il suo primo e unico scudetto o nel Cagliari di Gigi Riva e del “filosofo” Manlio Scopigno della stagione ’69 -‘70.

Per una chiesa “ospedale da campo”

04/05/2016
La significativa celebrazione del venticinquesimo anniversario della morte di Mons. Venezia, Vescovo di Avellino, ripropone alcuni aspetti peculiari del suo profilo pastorale. Almeno due di questi aspetti vanno evidenziati, perché autenticamente attuali: il rinnovamento conciliare della Chiesa la promozione della corresponsabilità dei laici nel permanente sforzo di costruzione di una comunità ecclesiale capace di testimoniare concretamente il Vangelo e la missione salvifica di Cristo Redentore.

Un nuovo umanesimo

03/05/2016
Di partiti, oggi assomigliano più a movimenti elettorali a guida personale che a a veicoli di idee. I politici che li guidano e se ne servono, non sembra abbiano bene afferrato che la crisi che sta attraversando il mondo è epocale, non ha precedenti storici di tale entità, è del tutto strutturale e che i rimedi che si approntano, sono più aggiustamenti di una politica che si basava su altri presupposti, spesso, come nel caso dell’Italia, annunci o al massimo, pannicelli caldi

La posta in gioco fra destra e sinistra

30/04/2016
La spericolata giravolta di Silvio Berlusconi, che a meno di 40 giorni dalle elezioni amministrative ha deciso di far ritirare il proprio candidato a Roma Guido Bertolaso, definito fino alla vigilia “il migliore sindaco per Roma”, per convergere sul “civico” Alfio Marchini, si presta a considerazioni che trascendono la posta in gioco, pur importante, trattandosi della capitale d’Italia.

Se la politica ti accorcia la vita

29/04/2016
Una telefonata allunga la vita è il titolo di un celebre spot interpretato da Massimo Lopez. Evidentemente gli italiani telefonano di meno, forse perché anno meno telefonini o meno soldi per le ricariche, o forse il messaggio dello spot non è veritiero.

“Documento di pietra”

28/04/2016
Un uomo politico e un tratto autostradale. Per una casualità quest’anno due ricorrenze si intrecciano. I cento anni dalla nascita di Giacomo Mancini e i cinquanta che sono trascorsi dall'inaugurazione del primo tratto della Salerno – Reggio Calabria, quello che univa la città campana a Lagonegro in Basilicata.

La tragicomica seconda Repubblica

27/04/2016
La cosiddetta seconda Repubblica ha visto tante imprevedibili stranezze, tra cui un comico (Grillo) trasformarsi in un importante uomo politico. E un pianista sulle navi (Berlusconi) e un concorrente del Rischiatutto (Renzi) diventare addirittura Presidenti del Consiglio.

Riecco il “ceto medio”

26/04/2016
Un Quotidiano della stampa nazionale di ieri, con riferimento alle amministrative di Roma, titolava: "Il ceto medio vota Bertolaso". Questa improvvisa riproposizione della questione delle "ceto medio" merita qualche opportuna riflessione, dal momento che la tematica, da qualche tempo, non occupa più una posizione rilevante all'interno del dibattito socio-economico non solo italiano, dopo una articolata analisi sulla crisi del ceto medio che portava a concludere sulla crisi dello stesso.

Così il Governo smantella il welfare

25/04/2016
Parafrasando un detto della Roma dei Papi:” Quello che non fecero i barbari, fecero i Barberino” si può tranquillamente dire che nell’Italia di oggi, quanto non riuscì ai governi del centro destra nello smantellamento dello stato sociale, soprattutto per l’opposizione della sinistra e dei sindacati, sta riuscendo ai governi di centro sinistra e a quello di Renzi in particolare. In verità, sulla flessibilità del lavoro aveva cominciato Treu, ministro del Governo Prodi, nel 1996, con il suo famoso “pacchetto”.

Se è tensione ideale

23/04/2016
Quando padre Bartolomeo Sorge ha parlato di politica che ha perso l’anima, bene, lo sapevamo, ma detto da lui suona meglio. Quando ha rincarato la dose, dicendo che la politica perdendo l’anima è morta, che la corruzione è dilagante, ancora meglio, perché sì, è così.



Cerchi un articolo precedente? Naviga tra le pagine cliccando sui numeri qui sotto.
Pagine: 1   2   3   4   5   6   7   8   9   10   11   12   13   14   15   16   17   18   19   20   

Cerchi un articolo in particolare? Utilizza la funzione Cerca nel sito per trovarlo in base alle parole chiave.


          Eccellenza
          Promozione
CORRIERE Quotidiano dell'Irpinia fondato da Gianni Festa Notizie e approfondimenti di cronaca, politica, economia e sport con foto, immagini e video. Meteo, annunci di lavoro, immobiliari e auto.