21/01/2017 01:05:50  
 
Tra affari, petrolio e ambiente

05/04/2016
L'iniziativa della magistratura lucana su affari e petrolio, con le conseguenti dimissioni della ministra Guidi, ripropongono l'urgenza di una serena e responsabile riflessione sulla necessità di combattere i mutamenti climatici con la riduzione dell'utilizzo di combustibili fossili.

A proposito dei furbetti del cartellino

04/04/2016
Si ha la sensazione che la gente voglia rimuovere, non parlandone e non indignandosi, la memoria dei “furbetti del cartellino” che timbravano ed uscivano dall’Asl con una certa frequenza. Con l’eccezione del nostro giornale, che per prima ha pubblicato l’elenco dei nomi, causando proteste, anche la stampa locale ed i politici tendono ad allontanare la discussione con un certo fastidio.

Referendum ed elezioni amministrative

02/04/2016
Fra due settimane per il referendum sulle trivellazioni sotto costa e fra due mesi per il rinnovo di numerose amministrazioni comunali, gli italiani saranno chiamati alle urne per esprimere un voto che – è prevedibile – sarà interpretato più come un segnale politico pro o contro il governo che non – come si dovrebbe – come un giudizio sull’oggetto immediato della consultazione: le fonti di approvvigionamento energetico e la guida di Comuni importanti come Roma, Milano, Napoli e Torino.

Acqua pubblica, tra Aqp e Alto Calore

02/04/2016
Da sempre l’Alto Calore è stato la madre di tutte le battaglie politiche, il crocevia degli interessi clientelari che per anni hanno animato la politica irpina. Il significato di questo scontro è presto chiarito: secondo una vecchia vulgata l’ente idrico irpino prima di dare l’acqua ha dato il pane.

Se un politico la pensa come te

31/03/2016
E’ trascorsa poco più di una settimana dal tragico attentato terrorista di Bruxelles. Una ferita inferta non solo alla capitale belga ma a tutta l’Europa. Un dramma che scatena ulteriori paure e costringe il nostro continente ad una sfida nuova.

Dal pd e dal governo solo fregature

30/03/2016
Vengono a galla sempre nuove magagne fatte o tentate dal Pd o dal governo del berluschino a danno di lavoratori, pensionati e contribuenti per favorire potenti lobby o poteri forti. Talvolta però fortunatamente bocciate da sentenze, come vedremo.

Elezioni e sfiducia nei partiti

29/03/2016
Il clamore degli ultimi attentati terroristici di Bruxelles e il clima delle festività pasquali cedono velocemente il passo alle questioni più urgenti e significative che abbiamo davanti: tra queste certamente le prossime elezioni amministrative in parecchi comuni della nostra provincia.

Due donne (così diverse) per l’Europa

26/03/2016
Nel panteon della storia europea, così povera di figure eminenti dopo l’estinzione della generazione dei Padri fondatori (la crisi europea è anche crisi di leadership), spiccano per carattere e per visione politica due figure femminili, in parte simili ma in parte diversissime fra di loro.

E adesso facciamo i conti

25/03/2016
In direzione faremo i conti. E’ stata la minaccia che Renzi ha rivolto alla minoranza interna al Pd che continua a infastidire il manovratore. Un linguaggio più da imperatore che da democratico reggitore di un partito e soprattutto di un governo. “Guai ai vinti” non è proprio un refuso storico ma si adatta ad una stagione in cui il potere leaderocratico sta debordando anche nell’eloquio.

L’Italia sgonfia senza slancio

24/03/2016
Un’Italia sgonfia, inerte e senza slancio. La descrizione del nostro paese è del premio Nobel Dario Fo che proprio oggi compie novant’anni. E’ preoccupato perché un po’ tutti noi siamo prigionieri delle chiacchiere, delle balle, dell’ipocrisia, del tormentone per cui tutto va bene, tutto è meraviglioso.

Pd, dialogo tra sordi

23/03/2016
Il rinvio della annunciata resa dei conti nella direzione del Pd non appare destinato a placare il duro confronto interno. Forse, neppure il poco tempo mancante alle amministrative riuscirà a segnare un vero armistizio. Nell'intento di non danneggiare troppo (almeno apertamente) i candidati in campo alle amminstrative, vi sarà tutt'al più qualche abborracciato cessate-il-fuoco di facciata.

Doveroso stare dalla parte giusta

22/03/2016
Mentre l'opinione pubblica provinciale sta vivendo la condanna mediatica dei "furbetti" dell'Asl di Avellino – balzata alla ribalta dalla cronaca nazionale - l'inizio della primavera è stato contrassegnato da una pagina significativa di partecipazione civile della nostra comunità irpina. Si tratta della "XXI Giornata della Memoria e dell'impegno" organizzata anche in Avellino, dall'associazione "Libera" in ricordo delle vittime innocenti delle mafie.

Non la solita divisione

21/03/2016
Quanto sta succedendo nel Partito democratico non può essere etichettato con la solita divisione della sinistra o con lo spirito di rivincita della minoranza contro Renzi, l’usurpatore rottamatore. Il convegno della sinistra dem della settimana scorsa a Perugia prova che la frattura è molto profonda e investe il modo stesso di intendere la sinistra, i suoi valori, il concetto stesso di riformismo, quello che sta alla base della formazione del PD che Renzi sta vistosamente trasformando in altra cosa.

Periferia d’Europa?

19/03/2016
E’ la seconda volta in poco più di vent’anni che un cataclisma verificatosi fuori dai nostri confini genera ripercussioni nella politica italiana tali da chiudere una stagione e aprirne un’altra, che nel caso attuale appare ancora imprevedibile nei suoi esiti. A metà degli anni ’90, gli effetti, per quanto ritardati, del crollo del comunismo sovietico provocarono qui da noi la fine della cosiddetta prima repubblica entrò in crisi il Pci che da allora, non riuscendo, o non volendo, traghettare la propria tradizione verso la sponda socialdemocratica, subì successive trasformazioni.

Il Pd tra annunci e denuncia

18/03/2016
Il Pd oscilla tra l’annuncio e la denuncia, quest’ultima con tanto di carta bollata per i ricorsi alle primarie di Napoli. Un video ha immortalato il gesto di un ex amico di Bassolino mentre distribuiva l’euro a molti elettori delle primarie che sicuramente non stavano vicino al seggio per ardore verso il Pd, ma solo per compiacimento verso il loro protettore.

A “sproposito” della parola democrazia

17/03/2016
“Nessuno è chiamato a scegliere tra l’essere in Europa o nel Mediterraneo, poiché l’Europa intera è nel Mediterraneo”. Potrebbero essere parole pronunciate in queste ore visto quello che sta accadendo con i tanti migranti e con la drammatica situazione in Libia ed invece sono state pronunciate da Aldo Moro il 6 dicembre del 1973 al Senato quando lo statista democristiano era ministro degli Esteri.

Democratici, venti di scissione?

16/03/2016
Da tempo il mondo della sinistra riformista italiana appare in subbuglio. E negli ultimi giorni si è fatto rovente, nei toni e nei contenuti, il confronto a distanza tra il berluschino- premier, con l'attuale gruppo dirigente del partito (quelli che Verdini, nei suoi "report" a Berlusconi definiva "un gruppo di segretari e di segretarie") e la minoranza dem. Una guerriglia che ha contribuito anche a mettere in luce - e ad esasperare - tutte le contraddizioni politiche del tortuoso cammino che ha portato al Pd.

“L’Unione degli egoismi”

15/03/2016
Di fronte al drammatico fenomeno dei migranti in fuga dalla fame e dalle guerre qualcuno ha rinominato l'Unione Europea in "Unione degli Egoismi". I fatti lo dimostrano: i muri di mattoni o di filo spinato sorgono continuamente ogni giorno e i Paesi che hanno sospeso Schengen sono ormai la maggioranza.

I No triv e le ambiguità dei politici

14/03/2016
I grandi giornali ne parlano poco, la televisione tace, ed anche se sono già stati indetti i comizi elettorali, pochi sanno che il prossimo 17 aprile si voterà per il referendum sulle trivellazioni: quelle entro le dodici miglia marine, i cui impianti 21) sono già operativi: se le concessioni già date, debbano durare fino all’estinzione dei giacimenti o debbano essere revocate alla scadenza.

Una legge contro Caligola

12/03/2016
Mentre a Napoli il Pd locale barcollava sotto i colpi impietosi delle telecamere di Fanpage che infangavano le primarie piddine, nella stessa capitale del Mezzogiorno ben 588 persone indicavano con un clic i tre finalisti (su 118 concorrenti iniziali) del concorso per la candidatura a sindaco del Movimento 5 Stelle, di un partito, cioè, che stante il montare dell’antipolitica sotto il Vesuvio, ha buone probabilità di arrivare al ballottaggio con il sindaco uscente De Magistris.



Cerchi un articolo precedente? Naviga tra le pagine cliccando sui numeri qui sotto.
Pagine: 1   2   3   4   5   6   7   8   9   10   11   12   13   14   15   16   17   18   19   20   

Cerchi un articolo in particolare? Utilizza la funzione Cerca nel sito per trovarlo in base alle parole chiave.


          Eccellenza
          Promozione
CORRIERE Quotidiano dell'Irpinia fondato da Gianni Festa Notizie e approfondimenti di cronaca, politica, economia e sport con foto, immagini e video. Meteo, annunci di lavoro, immobiliari e auto.