26/04/2017 11:50:03  
 
Tra astensione e partiti che arrancano

09/06/2016
Quante volte in questi ultimi tempi abbiamo sentito la frase “ce lo chiede l’Europa” per giustificare un provvedimento. Andò così anche nel giugno di 60 anni fa. Una direttiva europea ci impone l’abolizione della terza classe dei treni. Si adeguano tutti tranne Spagna e Portogallo.

Tra crisi dei partiti e voglia di nuovo

08/06/2016
Per prevedere che i 13.316.379 elettori italiani non si sarebbero scalmanati per andare alle urne non ci voleva nessun guru dei sondaggi. La data del voto furbescamente scelta dal governo ha mostrato tutti i suoi limiti. Essa ha certamente accresciuto il non-voto dell'elettorato meno schierato, ma non sembra aver favorito chi l'aveva scelta. L'aria che tirava è stata chiara fin dall'inizio della campagna elettorale. Discredito crescente dei partiti tradizionali, molto divisi sulle scelte. Alleanze elettorali spesso poco chiare. Candidature per lo più improvvisate. Scarso appeal della maggior parte dei candidati-sindaco delle grandi città.

Gli errori del Pd e la questione irpina

07/06/2016
Il voto narra di un Pd allo sbando. Nelle grandi città, in Campania (fatta eccezione per Salerno e, in parte, Caserta) e in Irpinia. Cancellata la vecchia geografia politica non se ne delinea una nuova. Sono il protagonismo individuale, la protesta corale, il peggiore municipalismo arroccato, a disegnare il nuovo panorama. 

Il presidente De Luca e il problema rifiuti

06/06/2016
Con sapiente scelta di tempo, accompagnata dalla solita conferenza stampa e grancassa mediatica, ad una settimana dal voto amministrativo di Napoli e di molti comuni della Campania, è partita l’operazione rimozione spazzatura che da oltre dieci anni è disseminata, per chilometri e chilometri, nel territorio della regione.

La cabala elettorale

04/06/2016
Una cabala capricciosa, o forse meglio la nevrosi ricorrente di una politica sempre alla ricerca di stabilità, ha fatto sì che una parziale tornata elettorale amministrativa che ha assunto valenza prettamente politica, cada mentre già infuria la campagna per il sì o il no alla riforma della Costituzione, e proprio a ridosso della celebrazione dei 70 anni della Repubblica, quando, per la prima volta gli italiani, uomini e donne, sanzionarono col voto l’ingresso nel novero dei paesi democratici.

2 giugno: festa alla Repubblica

03/06/2016
Anche quest’anno è venuto il 2 giugno e, come di consueto, il compleanno della Repubblica è stato celebrato con la tradizionale parata delle forze armate al cospetto del Capo dello Stato e delle altre autorità della Repubblica. Abbiamo inoltre preso consapevolezza che decorrono i settanta anni dalla nascita della Repubblica.

2 giugno Storie di donne

02/06/2016
Il 2 giugno di 70 anni fa il voto alle donne e la nascita della Repubblica. E’ giusto celebrare questa festa con il volto di Tina Anselmi. La prima personalità ancora vivente a cui sarà dedicato un francobollo che sarà emesso proprio oggi.

Un Pd moralmente sfibrato?

01/06/2016
Troppe cose stanno accadendo, nel Pd, a dare il segno di una tensione politica e morale ormai troppo allentata. Arresti e inchieste che coinvolgono importanti esponenti del partito. Polemiche su alleanze con forze sospettate di "vicinanza" con ambienti discussi. Fino a voti inquinati. Nel frattempo, fatti inquietanti dimostrano una forte ripresa dell'offensiva dei poteri criminali. Rispetto a queste cose il Pd renziano sembra ormai ripiegato su se stesso.

Le priorità del dossier famiglia

31/05/2016
La presentazione del Manifesto per la Famiglia, da parte del Forum delle Associazioni Familiari della Campania, avvenuta nel Circolo della Stampa di Avellino lo scorso 24 maggio, avendo come diretti interlocutori i candidati a sindaco nei 7 comuni della diocesi di Avellino ove si svolgeranno le prossime elezioni amministrative, ha suscitato notevole interesse per le proposte emerse.

La sinistra del Pd e il No al referendum

30/05/2016
Come voterà la sinistra del PD al referendum sulla riforma della Costituzione? Non c’è dubbio che quelli che ne sono già usciti: Civati, Fassina, Cofferati voteranno NO come tanti elettori che, in passato, hanno sempre votato PCI, PDS, PD e che si sono rifugiati nell’astensionismo per non votare il PD di Renzi.

Una visione per l’Europa

28/05/2016
Rischia di essere corto e di breve durata il sospiro di sollievo che molte cancellerie europee (non tutte) hanno emesso dopo l’esito del ballottaggio che alle presidenziali austriache ha sancito la vittoria di strettissima misura del candidato dei Verdi Van der Bellen contro il nazional-populista Hofer, trionfatore al primo turno. 

Vi ricordate di quel 23 maggio?

27/05/2016
Sono ormai trascorsi 24 anni da quel tragico 23 maggio 1992, quando sull'autostrada A29, presso lo svincolo di Capaci, il tritolo stroncò la vita del magistrato antimafia Giovanni Falcone, di sua moglie Francesca Morvillo e dei tre agenti della scorta Vito Schifani, Rocco Dicillo, Antonio Montinaro.

Perché Renzi?

25/05/2016
Proprio nei giorni scorsi i dati dell'Istat hanno documentato impietosamente la condizione desolante in cui - dopo due anni dell'era Renzi - versa l'Italia, nonostante il "Tutto va ben, madama la marchesa" propinato ai creduloni dal Minculpop, dalla disinformatia di palazzo Chigi, dalla nuova Pravda (l'Unità) e dai tanti bollettini amici.

Il Manifesto per la famiglia

24/05/2016
Il Forum delle Associazioni Familiari della Campania presenterà, oggi alle ore 19.00 al Circolo della stampa di Avellino, il Manifesto dei tre impegni per la famiglia. Tre impegni per la famiglia, sono quelli che il Forum chiede ai candidati alle Elezioni Amministrative di annoverare nel proprio programma elettorale, scegliendoli tra i dodici punti del "Manifesto a sostegno delle politiche familiari" promosso dal Forum stesso.  

Il M5S e il momento della verità

23/05/2016
Per il M5S, che i sondaggi – salvo il lieve calo dovuto all’infortunio sulla sospensione del sindaco di Parma, Pizzarotti – attestano come il secondo partito, ad una incollatura dal Pd e probabile vincitore in un eventuale ballottaggio, è arrivato il momento della verità.

Gli scenari del dopo voto

22/05/2016
A due settimane dall’apertura dei seggi per le amministrative, gli ultimi sondaggi pubblicati dai giornali (poi se ne potranno fare ancora ma non verranno resi noti) ci dicono solo che le partite più importanti si giocheranno al secondo turno, il 19 giugno, e per l’elezione dei sindaci di Roma, Milano, Napoli, Bologna e Torino sarà determinante l’orientamento dei candidati sconfitti e il voto di chi dovrà assegnare la sua preferenza verso quella che si definisce abitualmente una “seconda scelta”.

Ai tempi del divorzio

19/05/2016
12 maggio 1974, 11 maggio 2016. Due date lontane tra loro che hanno un filo in comune l’Italia dei diritti civili. Quello di quarantadue anni fa che dice sì al divorzio è un paese molto diverso da quello attuale. E’ finita la stagione del boom economico ed è cominciata quella del dopo ’68.

Referendum, una battaglia da combattere

18/05/2016
Della sua disinvolta rozzezza istituzionale II berluschino premier ha dato prova già in occasione del referendum sulle trivelle, sbeffeggiando i tanti cittadini che hanno voluto semplicemente esercitare il loro diritto di voto. E ora non perde occasione per alterare consapevolmente il significato del referendum costituzionale confermativo, imprimendogli una forte distorsione personalistica.

Chiesa e corruzione

18/05/2016
Mentre la piaga della corruzione si propaga nel tessuto politico e socioeconomico della comunità, da quella provinciale a quella nazionale, la Consulta Diocesana delle Aggregazioni Laicali di Avellino, ha animato la Veglia di Pentecoste nella Chiesa cattedrale, preceduta dalla presentazione dell'ultimo libro dell'on. Ernesto Preziosi, già vicepresidente nazionale dell'Azione cattolica ed attualmente presidente del Centro Studi Storici e Sociali "Una sola è la città" è il titolo del libro che tratta significativi argomenti per un rinnovato impegno politico dei credenti, in particolare dei laici cristiani e di quanti desiderano operare per il bene comune, in un tempo in cui non è facile motivare – soprattutto tra le giovani generazioni – una nuova stagione di impegno per "costruire la città dell'uomo".

L’utopia della sinistra

17/05/2016
Senza l’utopia degli eroi del Rinascimento non si sarebbe fatta l’Italia unita, senza quella dei Padri costituenti, l’Italia democratica e senza l’utopia di Spinelli, De Gasperi, Adenauer e Schumann l’Unione europea. Senza una sana utopia la politica diventa mera gestione del potere.



Cerchi un articolo precedente? Naviga tra le pagine cliccando sui numeri qui sotto.
Pagine: 1   2   3   4   5   6   7   8   9   10   11   12   13   14   15   16   17   18   19   20   

Cerchi un articolo in particolare? Utilizza la funzione Cerca nel sito per trovarlo in base alle parole chiave.


          Eccellenza
          Promozione
CORRIERE Quotidiano dell'Irpinia fondato da Gianni Festa Notizie e approfondimenti di cronaca, politica, economia e sport con foto, immagini e video. Meteo, annunci di lavoro, immobiliari e auto.