24/01/2017 04:09:44  
 

"Terrafuoco", si accende la collina della Terra

Quattro serate tra musica e arte



04/01/2017
Quattro serate per illuminare la Collina della Terra con musica, arte. Sono quelle che propone la rassegna "Terrafuoco", alla sua settima edizione. La manifestazione ideata da Massimo Vietri e organizzata dall’Associazione Caterpillar nasce dalla volontà di riaccendere i riflettori sul cuore del Centro storico di Avellino nel segno di musica e arte e con la II° edizione del “Premio Nicola Vietri”.

‏“Completamente autofinanziata, la manifestazione torna per il VII anno - spiega il Direttore artistico Massimo Vietri - grazie al contributo degli sponsor che ringraziamo. Il programma è stato studiato per coinvolgere bambini e adulti in una serie di attività e iniziative gratuite che vedranno protagonisti artisti irpini meritevoli per qualità e passione civile. Constatiamo con amarezza che il Comune ha ritenuto di concedere il solo patrocinio morale, per una delle pochissime iniziative che riguardano la Collina della Terra”.

‏Tra tradizione e passione, cultura e impegno sociale, “Terrafuoco” esordisce venerdì 6 gennaio, dalle 10 alle 12.30, presso l’ex Asilo Patria e Lavoro di via Vasto con “La Festa del Colore” di cui sarà animatore il pittore e scultore Giovanni Spiniello, notissimo artista da sempre dedito con passione alla bellezza ma a temi sociali come la difesa dell’ambiente o la protesta contro le ingiustizie sociali. L’ingresso è libero e aperto ai bambini di tutte le età, la manipolazione del colore, la creatività artistica infatti sono attività condivisibili e benefiche a tutte le età.

‏Sabato 14, alle 17, presso l’Associazione Piano Terra in via Materdomini (adiacenze Cripta del Duomo) si svolgerà la II edizione del “Premio Nicola Vietri” che sarà conferito quest’anno al pianista M° Gianluca Di Donato e al dott. Franco Mazza. La scultura in vetro che sarà consegnata ai due premiati è stata realizzata dallo scultore Giuseppe Rubicco, anche lui come Spiniello con l’atelier sulla Collina della Terra.

‏Domenica 22 gennaio, alle 12.30, in Piazza Duomo si terrà la “Caccia al Tesoro. Alla ricerca della nostra storia” che coinvolgerà tutti i luoghi del Centro storico ed è aperta a bambini e genitori.

‏Gran finale martedì 31 gennaio, dalle 18.30, con il tradizionale “Focarone di San Ciro” che da sempre è il clou di “Terrafuoco”. Gli ingredienti sono semplici: la Collina della Terra, la musica di Vinyl Gianpy e dei Barabba Blus e la semplice convivialità popolare.

‏“Terrafuoco” ha il patrocinio morale del Comune di Avellino ed è realizzata con il concorso degli sponsor: Costantino Giordano, Le Masciare di Caterina Martone, Forno Savelli, Il Solco Magico, Acli Avellino, Olindo Coluccino.





Quest'articolo è stato visualizzato 178 volteRed. cult.
Leggi altri articoli in: Cultura





Inviaci il tuo commento

Il tuo nome:
Il tuo indirizzo e-mail:
Titolo:
Il tuo commento:
Codice di verifica:

Codice di verifica
Attenzione: commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità altrui non saranno pubblicati.
Il tuo indirizzo IP ed il tuo indirizzo e-mail saranno registrati nel nostro database, ma non saranno mai resi visibili agli altri utenti.






   

          Eccellenza
          Promozione
CORRIERE Quotidiano dell'Irpinia fondato da Gianni Festa Notizie e approfondimenti di cronaca, politica, economia e sport con foto, immagini e video. Meteo, annunci di lavoro, immobiliari e auto.